Scuba Pocker

Poker Subacqueo: Un esercizio per imparare la navigazione
By Jeff Bozanic

Nella maggior parte dei corsi subacquei, la navigazione subacquea utilizzando una bussola è generalmente una delle attività meno divertenti a cui uno studente subacqueo avrà a che fare. Tuttavia, con un po ‘di preparazione ed attrezzatura, questo esercizio può essere trasformato in un esercizio che gli studenti apprezzeranno e ricorderanno per molto tempo a venire. Questo è lo scopo di “Scuba Poker”.

“Scuba Poker”

Per giocare, gli studenti vengono inviati a coppie a nuotare in un percorso subacqueo con la bussola. Vengono date le direzioni del percorso prima di iniziare l’immersione, che i partecipanti annotano sulle loro lavagnette. Quindi nuotano lungo il percorso subacqueo. Ogni lato del percorso termina con un traguardo. Attaccati alla linea di traguardo ci sono delle mollette. Ogni squadra prende una molletta dalla cima e procede nuotando verso il segmento successiv della rotta, con la bussola.

Le squadre devono rimanere sott’acqua per tutto il tempo. Se si perdono, devono eseguire un percorso reciproco per tornare all’ultima stazione e ricominciare daccapo. Se devono riemergere, perdono l’opportunità di raccogliere ulteriori mollette e devono tornare al punto di ingresso. Una volta che le squadre hanno visitato ogni stazione, tornano a riva sott’acqua.

In genere, il percorso è costituito da sette segmenti.

Quindi, se tutto va bene, ogni squadra dovrebbe tornare con sette mollette. Ogni molletta è numerata. Fuori dall’acqua, dopo che le squadre si sono cambiate, convertono le mollette con le carte da gioco che corrispondono al numero presente sulla molletta. Quindi selezionano la migliore mano di cinque carte tra tutte quelle che hanno in mano.

La squadra che ha la mano migliore riceve un premio. Si potrebbe ad esempio dare a ciascuno dei membri vincenti una set di tabelle di immersione, un logbook o una ricompensa simile.

L’esercizio insegna o rafforza una ampia serie di abilità. La bussola viene utilizzata per nuotare in una varietà di direzioni, non solo per uscire e tornare su un percorso reciproco. Rafforza inoltre la cooperazione tra compagni, l’uso delle lavagnette e la manipolazione degli oggetti durante lo l’immersione.

La preparazione è la chiave per eseguire questo esercizio

Tutti i materiali dovrebbero essere assemblati in anticipo. Pesi, discese e galleggianti di superficie sono necessari per ciascuna delle sette stazioni di navigazione. 52 mollette o oggetti simili devono essere pre-numerate (o 54 mollette se volete includere anche i jolly). Ad ogni numero dovrebbe essere assegnata una carta da gioco. Il modo più semplice per farlo è mescolare un mazzo di carte, assegnando un numero a ciascuna carta consecutiva. Oltre alla lista dei numeri, in superficie saranno necessari un mazzo di carte da gioco e i premi. Oltre alla normale attrezzatura per l’immersione in acque libere, ogni squadra avrà bisogno di una bussola, una lavagnetta e una matita, e un retino o borsina dove inserire le clip.

Prima che gli studenti arrivino al sito di immersione, l’istruttore dovrebbe impostare il percorso. Le posizioni delle linee di immersione devono essere posizionate sufficientemente distanti tra loro in modo che il punto finale seguente non sia visibile dal punto di partenza del segmento. Più lontane sono le stazioni, più il percorso sarà impegnativo. Un fondale piatto di sabbia, con scarsa visibilità, funziona bene per questo esercizio, rendendo di fatto utilizzo quasi ogni spiaggia o lago. Se c’è corrente sul luogo di immersione, i segmenti dovrebbero essere accorciate oppure agli studenti va insegnato come compensare la deriva.

Assicuratevi di rivedere l’uso della bussola

L’uso della bussola deve essere riesaminato con gli studenti prima dell’immersione. E’ necessario un briefing completo sull’immersione per spiegare le regole, così come i piani di emergenza per l’immersione (cosa fare se una coppia si separa sott’acqua, ecc.) Naturalmente dovrebbero essere completati, anche i normali briefing di immersione e le attività di controllo dei compagni.

Le squadre dovrebbero essere inviate a coppie a intervalli di cinque minuti. Ciò impedisce a un gruppo di seguirne un altro invece di usare la propria bussola. Anche l’invio delle squadre da sole rafforza il processo di svezzamento, aumentando la propria autonomia invece di dipendere dall’istruttore. Si potrebbe usare questo esercizio per le classi Advanced, poiché queste persone sono già certificate e qualificate per immergersi da sole (a patto che le condizioni si avvicinino a quelle in cui si sono immersi precedentemente).

Sono possibili diverse varianti del gioco.

Come nel poker, alcune carte possono essere dichiarate “wild card”. In alternativa, possono essere usate mollette di diversi colori, con i subacquei autorizzati a raccogliere solo pin di un dato colore. Il percorso può anche essere eseguito come un esercizio a tempo, con un limite di tempo stabilito per tornare in spiaggia. Se la coppia non ritorna entro un tempo prestabilito, la loro mano viene squalificata (a meno che qualcuno del team non torni indietro in tempo). Questo rafforza la consapevolezza nei subacquei, che è un’importante abilità per le attività di immersione avanzate. L’esecuzione dell’esercizio in questo modo ha avuto particolare successo con le classi avanzate.

Queste sono solo alcune delle alternative per l’esecuzione di Scuba Poker. Indipendentemente da come viene condotto, tuttavia, scoprirete che il suo uso aumenta il divertimento sia degli studenti che dell’istruttore fornendo ulteriori obiettivi e rendendo l’apprendimento piacevole oltre che istruttivo.

Related Blog Articles

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*